Scegliere e utilizzare correttamente lo spazzolino elettrico

0
186

Negli ultimi anni, sono sempre più numerose le persone che scelgono di utilizzare lo spazzolino elettrico, un apparecchio progettato per l’igiene dei denti e delle gengive, in grado di offrire ottimi risultati e di contribuire alla prevenzione dei problemi più diffusi: dalle infiammazioni alla formazione di placca batterica e carie.

Gli spazzolini elettrici sono in realtà presenti sul mercato da diversi decenni, tuttavia hanno incominciato ad ottenere il successo grazie ai continui perfezionamenti, e ad una più mirata attenzione verso l’igiene dei denti e la prevenzione. Ovviamente l’uso dello spazzolino elettrico non può sostituirsi alle sedute di igiene dentale professionale, a cui è necessario sottoporsi almeno due volte l’anno, ma può essere utile per prolungarne gli effetti e per mantenere i denti in ottimo stato.

Per ottenere il risultato migliore è necessario scegliere uno spazzolino di qualità elevata, che sia pratico, semplice ma funzionale, ergonomico e sicuro. In generale, si consiglia di evitare i modelli troppo economici, che spesso non offrono la possibilità di cambiare e sostituire la testina, e di orientarsi verso un prodotto di fascia media.

Seguendo i consigli di www.ilmigliorspazzolinoelettrico.it, importante punto di riferimento online per questo tipo di apparecchio, ognuno può facilmente trovare il tipo di spazzolino elettrico ideale, in base alle proprie esigenze e preferenze personali.

Le caratteristiche da prendere in considerazione nella scelta

Come si è detto, uno spazzolino elettrico deve essere pratico, funzionale e dalle ottime prestazioni. Sostanzialmente, è costituito da un corpo motore con una testina rotante e oscillante, la quale svolge la funzione di uno spazzolino da denti.

È quindi importante verificare la potenza del motore, e di conseguenza la velocità della testina, e scegliere un modello che consenta la sostituzione periodica della testina, necessaria ogni due o tre mesi circa.

Infatti, al termine di questo periodo la testina inizia a mostrare i primi segni di consunzione: se così non fosse, significa che non l’igiene non è stata sufficientemente intensiva.

Il mercato offre anche la possibilità di acquistare spazzolini elettrici di fascia più elevata, dotati di funzioni particolari, ad esempio un tipo di tecnologia che determini una vibrazione molto veloce della testina, con la conseguente possibilità di una pulizia più accurata.

Come si utilizza uno spazzolino elettrico per ottenere i migliori risultati

L’uso dello spazzolino elettrico è molto semplice, ed è del tutto simile a quello di un accessorio manuale, con la differenza che la testina dello spazzolino elettrico si muove da sola e deve essere semplicemente passata sulla superficie dei denti.

Per garantire un risultato eccellente, deve essere utilizzato regolarmente dopo ogni pasto per almeno tre / quattro minuti consecutivi: una pulizia troppo rapida risulterebbe infatti inefficace. Alcuni modelli dispongono di un apposito timer che evita una pulizia affrettata e insufficiente.

Non dimenticare il filo interdentale

Per quanto lo spazzolino elettrico offra un eccellente livello di igiene, è importante affiancarlo all’uso del filo interdentale, al fine di completare la pulizia con la massima precisione.

In alternativa, si può ricorrere all’idropropulsore, un dispositivo molto simile a quello in uso negli studi dentistici. Si tratta di un apparecchio in grado di emettere un getto d’acqua sotto pressione, e di provvedere ad una pulizia molto accurata anche negli spazi più difficili da raggiungere.