Come scegliere i sensori di movimento con allarme

0
114

Il mondo si evolve, così come i sistemi di allarme per la protezione delle proprietà private. Case, terreni, capannoni… tutti questi sono a rischio. Naturalmente la prima cosa a cui devi pensare è casa tua. Ti senti sicuro in un appartamento senza sistemi di allarme? Hai già subito un furto e non vuoi che ricapiti? Nei paraggi del quartiere sono avvenuti dei furti? Queste sono tutte domande a cui è facile dare risposte.

Statisticamente una casa senza difese è sempre a rischio, inoltre se vi siete già imbattuti in un esperienza simile non dobbiamo certo dirvi cosa fare, giusto? I vostri vicini hanno subito un effrazione? In tal caso non è affatto sbagliato pensare a un sistema di difesa.

Oggi vi mostro alcune strade che hanno tutte lo stesso scopo, portare nella vostra vita più sicurezza. Guardiamo adesso alcune delle opzioni che offre il mercato in questo specifico settore.

Sistemi di allarme, alcuni consigli

Sistemi filari e sistemi wireless! Siete davanti a un numero incalcolabile di possibilità. Da una parte avete i sistemi di allarme filari, ovvero dove sono presenti i cavi di alimentazione. Negozi ed edifici industriali sono i posti più comuni dove vengono richiesti. I fili che portano l’alimentazione potete renderli invisibili se optate per le tracce, ovvero una parte del muro sarà aperta e richiusa ma solo dopo che vi è stato passato un tubo (in genere un corrugato) al suo interno. Questo serve per i cavi. Altrimenti c’è la soluzione esterna, un cui attraverso l’uso delle canaline i fili attraversano il tragitto che segue l’impianto.

Ovvio che oggi con la tecnologia potete trovare ogni soluzione sempre più accomodante, come nel caso dei sistemi wireless. Si trattano di dispositivi che si collegano tramite un segnale radio, una frequenza quindi che permette di evitare l’uso dei cavi. Fatevi consigliare i prodotti migliori, quelli difficili da attaccare. Altrimenti non risultano tanto efficaci.

I sistemi filari GSM sono perfetti perché vi contattano in caso di furto. Potete impostare anche il numero della polizia, così che i malintenzionati siano veramente scoraggiati. Pensate quindi di avere un allarme che oltre a compiere il suo lavoro vi avverte per mettervi in guardia sulla situazione corrente in caso di pericolo. Serve personale qualificato per il sopralluogo e per l’eventuale installazione del sistema di allarme.

Anche i sensori di movimento allarme sono una scelta comune per la difesa di case, ville e non solo. C’è chi addirittura acquista un impianto di videosorveglianza con telecamere di sicurezza a energia solare. Vi sono anche wireless, molto efficaci quindi.

Tra le molte soluzioni pensate dalle aziende che operano nel settore dei sistemi antifurto un’idea interessante, ottima e che prende alla sprovvista qualunque malintenzionato è il sistema antifurto nebbiogeno. Dal nome avete già capito qualcosa giusto? Il sistema nebbiogeno attacca la persona che ha commesso l’effrazione con una nebbia molto forte. Quest’ultimo non potrà vedere niente e sarà costretto a uscire dalla casa, villa o appartamento che sia.