Caldaie a condensazione: come funzionano e che vantaggi assicurano

0
260

La caldaia a condensazione è una tipologia che oggi soppianta quelle tradizionali. È importante sapere come funziona e quali vantaggi assicura.

Come funziona una caldaia a condensazione

Le caldaie Baxi Roma a condensazione per produrre l’acqua calda sanitaria che serve, inviano una certa quantità di gas combustibile alla fiamma pilota. Proprio come nelle caldaie tradizionali, il calore si trasferisce all’acqua. Durante la fare di combustione del gas si formano anche dei fumi dannosi che vengono espulsi tramite la canna fumaria. Le emissioni trasportano con sé parte dal Calore prodotto dal sistema.

È proprio in questa fase che la tecnologia a condensazione fa qualcosa di diverso. Invece di buttare subito fuori i fumi caldai, li trattiene e li condensa con lo scopo di recuperare parte del calore che altrimenti andrebbe sprecato.

I vantaggi della caldaia a condensazione

Come già si può intuire, le caldaie Baxi Roma a condensazione sono più efficienti perché producono più valore consumando meno gas combustibile, riducendo i consumi e, di conseguenza, anche l’importo fatturato in bolletta. Si parla di un risparmio che può arrivare al 20 – 25 % rispetto a prima, cioè un quarto in meno. Chi è alla ricerca di un sistema per ridurre l’importo della bolletta del gas, dovrebbe prendere in condensazione l’installazione di questi sistemi innovativi.

Ci sono altri vantaggi nel preferire caldaie Baxi Roma di ultima generazione che sono più ecologiche e inquinano meno dato che rilasciano minori quantità di fumi caldi. La caldaia a condensazione è una tipologia che si presenta molto bene ad esser installata oggi per ridurre le emissioni inquinanti dato che le caldaie domestiche sono le principali responsabili dell’inquinamento atmosferico.

Inoltre, per chi installa una caldaia a condensazione sono pronti degli incentivi fiscali. Infatti, si tratta di un intervento che rientra tra quelli che migliorano l’efficienza dell’appartamento. La percentuale della detrazione può variare in abse al periodo ma di base è attorno al 65%. Con gli ultimi decreti la percettuale è salita fino al 100% ma sempre meglio verificare per maggiore sicurezza.