Tutto quello che c’è da sapere sul forno a microonde in una guida “per principianti”

0
129

Serve davvero una guida alla scelta del forno a microonde? Se ami dilettarti in cucina e hai una buona familiarità con i principali elettrodomestici per la cottura, con ogni probabilità la tua risposta sarà no e avrai già in mente decine di oggetti che potrebbero sostituire il tuo vecchio fornetto che non funziona più o che non ha tutte le funzioni che desideri. Per chi acquista per la prima volta un microonde, però, alcuni consigli e alcune considerazioni possono risultare piuttosto utili per evitare di portare a casa un oggetto che non è quello di cui si ha davvero bisogno. Proviamo ad andare con ordine.

Come scegliere (e cosa chiedere a) un buon forno a microonde

La prima cosa che si dovrebbe scegliere è la tipologia di microonde da acquistare: ci sono in commercio oggetti molto semplici, che si limitano ad avere funzioni per scongelare i cibi surgelati o riscaldare i piatti già pronti e realizzare il grill su quelli che hanno bisogno di gratinatura, e fornetti invece decisamente più sofisticati che permettono per esempio di cucinare direttamente al loro interno e senza passare dai fornelli o dal forno tradizionale. Si tratta in questo caso, ovviamente, di una scelta del tutto personale e che dovrebbe essere fatta in considerazione di quanto e perché si intende usare il microonde o delle condizioni, anche di spazio, della propria cucina: se non si è cuochi provetti e non si intendono sfornare ogni settimana manicaretti dei più vari o se si ha poco spazio in cucina per installare un forno a gas o un forno elettrico, per esempio, un microonde con più funzionalità e programmi per la cottura può essere più indicato di un oggetto più semplice.

Il secondo step è scegliere marca e modello del microonde: la buona notizia, per quanto riguarda questo, è che quasi tutte le aziende di elettrodomestici hanno in catalogo almeno un modello di microonde e, così, non dovrebbe essere difficile per esempio acquistare un fornetto della stessa marca degli elettrodomestici che si hanno già nella propria cucina e di cui si conosce funzionamento e resa. In via del tutto generale vale il principio di affidarsi a marche ben note e con esperienza decennale nel settore se si vuole essere certi di qualità e sicurezza dell’oggetto in questione, oltre che approfittare di condizioni favorevoli anche per quanto riguarda garanzia e assistenza per esempio.

Nessuna guida alla scelta del forno a microonde potrebbe mancare infine di qualche osservazione sul prezzo di elettrodomestici come questi: un giro da un rivenditore specializzato o sui negozi online basta per rendersi conto che si trovano ormai fornetti per letteralmente qualsiasi fascia di prezzo. Ancora una volta tutto dipende dalle necessità personali: se stai cercando un microonde professionale è inutile cercare tra i fornetti da poche decine di euro, così come se il tuo budget è limitato più che guardare ai top gamma dovresti limitarti a cercare tra i fornetti di bassa fascia quelli che hanno un miglior rapporto qualità prezzo.