Come si trova un buon idraulico: competenza e professionalità alla portata di tutti

0
448

Nel momento in cui si decide di costruire un edificio, magari in una grande città come Milano, uno dei primi elementi da valutare è l’impianto idraulico.

Esso ha tre funzioni principali: fornire acqua per i bisogni alimentari e domestici, distribuire l’acqua nelle varie parti dell’architettura e smaltire le acque sporche. Inoltre, esso è composto da tubazioni che dividono le acque chiare, ovvero quelle pulite, da utilizzare, da quelle nere, ossia sporche, per tanto da smaltire. Dalle prime si diramano i tubi dell’acqua fredda e delle caldaie, mentre le seconde confluiscono verso una tubatura che sale verso la parte superiore dell’edificio, in modo che i cattivi odori possano disperdersi verso l’alto.

Di norma, l’impianto idrico si collega alle condutture comunali tramite colonne verticali di adduzione: tubature che raggiungono tutti gli ambienti dell’abitazione. Ovviamente, con il trascorrere del tempo, l’impianto idraulico può subire danneggiamenti o necessitare di modifiche, in base a quanto stabilito in ambito giuridico.

A chi rivolgersi?

Quando si deve mettere mano all’impianto idraulico di un’abitazione è importante cercare di non attuare lavori approssimativi o improvvisati, al fine di evitare la formazione di ulteriori problematiche.

Qualora non ci si possa rivolgere ad un idraulico di fiducia, poiché amici e parenti non sono in grado di consigliarne uno valido, è possibile affidarsi ad internet. Qui, infatti, sono presenti alcuni siti specializzati in cui vengono raccolti i migliori professionisti del settore, di una determinata area geografica, con tanto di recensioni e descrizioni, utili al fine di attuare una scelta oculata e sicura. È sufficiente cercare in questi portali: “idraulico Milano” e cominciare la ricerca, in un attimo è possibile trovare il tecnico più adatto alle proprie esigenze, confrontando gratuitamente i preventivi a disposizione.

I compiti di un idraulico professionista

Oltre all’installazione di un impianto idraulico, questi professionisti sono chiamati a svolgere altri compiti fondamentali:

  • effettuare diagnosi e fornire preventivi accurati;
  • riparare ed effettuare la manutenzione di impianti domestici, industriali o commerciali, e di attrezzature per la fornitura di acqua o lo smaltimento di acque sporche;
  • ispezionare le tubazioni per individuare eventuali perdite tramite misuratori di pressione di aria e acqua, al fine di recepire eventuali difetti nelle attrezzature;
  • installare e riparare impianti idrici, termici e sistemi di protezione antincendio, ma anche impianti di condizionamento d’aria, vapore e sistemi di riscaldamento ad acqua calda;
  • pulire canali di scolo ed ostruzioni presenti nei tubi di scarico e nei condotti fognari;
  • istruire i clienti sull’importanza di effettuare regolari manutenzioni all’impianto idrico, onde evitare rotture ed allagamenti.

Competenze e qualifiche richieste

Un idraulico professionista deve avere alcune caratteristiche specifiche:

  • abilità interpersonali di comunicazione, in modo da risultare chiaro al cliente sia nella forma orale, che in quella scritta;
  • abilità organizzative, ovvero deve saper pianificare il lavoro al fine di ottimizzare i tempi e i costi;
  • capacità di analisi e di risoluzione dei problemi;
  • capacità di adattamento alle situazioni;
  • manualità e prestanza fisica;
  • capacità di utilizzo di tecnologie all’avanguardia;
  • conoscenza approfondita delle norme di legge relative al suo settore;
  • attenzione alla sicurezza.