Quando ricorrere a un impianto dentale

0
412

Ci sono diversi casi in cui occorre rivolgersi a un odontotecnico per una protesi dentale che sostituisce i denti naturali mancanti. Nella maggior parte dei casi, arrivano dall’odontotecnico persone che hanno dovuto estrarre un dente, a cui un dente a caduto oppure che hanno problemi ai denti legati all’avanzare dell’età.

Un dente estratto

Dopo che l’odontoiatra ha tolto uno o più denti, è necessario provvedere alla loro tempestiva sostituzione. Il problema del dente mancante non è malgato solo alla funzionalità e alla masticazione. Infatti, quando manca un dente, gli altri denti dell’arcata dentale possono spostarsi e occupare lo spazio che ora si è creato. La posizione dei denti non è casuale e deve restare intatta per poter masticare di tutto e chiudere i denti alla perfezione. Se i denti dovessero spostarsi, non cambiano più e possano esserci problemi di malocclusione che provocano click mandibolare, mal di testa, dolori al viso, bruxismo etc. Dopo che il dente è stato estratto dall’odontoiatra spesso a causa di una carie avanzata, l’odontotecnico realizza una protesi su misura per riempire lo spazio. Conseguire il diploma odontotecnico permette di accedere a questa professione molto prestigiosa.

Un dente caduto

I denti possono cadere e rovinarsi per diverse ragioni. La maggior parte delle volte che una persona arriva dall’odontoiatra con un dente caduto è per colpa di un evento traumatico. Può capitare a tutti di cadere, afre un incidente e simile che causa la caduta di un dente o anche più denti. Come nel caso precedente, occorre al più presto rimuovere la radice del dente che spesso resta nella gengiva e procedere con l’impianto. Per la sostituzione del dente caduto, si utilizza una vite in titanio che viene fissata nella gengiva. Dopo che la vite si è fusa completamente con l’osso, grazie alla sua biocompatibilità, si sistema sopra la faccetta del denta artificiale. Grazie alle moderne tecniche di implantologia. Il dente artificiale ha il medesimo aspetto di quelli naturali. Il tecnico utilizza ceramiche e zirconio per produrre un dente dalla superficie identica a quella dello smalto naturale dei denti naturali.

Problemi di vecchiaia

Purtroppo, coni l passare degli anni i problemi di salute aumentano e anche quelli relativi ai denti e alle gengive lo fanno. Le persone anziane spesso sono costrette a portare dei cosiddetti ponti o addirittura la dentiera. Sono soluzioni superate e molto scomode sotto diversi punti di vista. Le dentiere, in particolare, si spostano durante il giorno e non consentono di mangiare in tranquillità tutto quello che si desidera. Oggi i moderni impianti dentali dell’odontotecnico consentono di avere dei denti artificiali semi fissi che sono in tutto e per tutto identifichi a quelli veri. Non solo, i denti artificiali sono impiantati con un sistema innovativo che no crea problemi. Il tecnico impianta nella gengiva delle viti in titanio biocompatibili che fanno poi da sostegno ai denti artificiali in maniera che non si spostano, non si infila del cibo sotto e restano saldi tutto il giorno, per giorni e giorni.