Olio di canapa, proprietà e benefici unici

0
131

L’olio di canapa è un olio particolare dalle innumerevoli proprietà, ottenuto da una pianta chiamata Canapa Sativa. Utilizzandolo a crudo, se ne preserveranno le tante qualità nutritive e i benefici terapeutici, sia per gli adulti che per i bambini.

Vediamo quindi in questo breve articolo come possiamo utilizzarlo e perché può esserci utile in tantissimi modi diversi.

Cos’è l’olio di canapa e quali sono le sue proprietà

L’olio di canapa è un olio vegetale, proveniente dalla pianta di Cannabis Sativa e ottenuto dalla spremitura a freddo dei suoi semi.

Un vegetale che ha origini lontane, più precisamente dall‘Asia centrale e occidentale, ma che oramai è coltivato in tutto il mondo per la vendita dei suoi oli, semi o fibre, oppure, come nel caso della cannabis legale, per le sue infiorescenze.

L’olio di cannabis, dal caratteristico colore verde chiaro o verde più scuro, ha un sapore davvero sgradevole, che ricorda quello delle nocciole e un odore molto marcato.

Le sue tante proprietà hanno convinto a oggi anche i più reticenti ad acquistarlo e a usarlo, dando modo così a sempre più store autorizzati di espandere il loro mercato. Su puracbd.it, ad esempio, non mancano oli e altri prodotti di questa tipologia, tutti di ottima qualità e ottenuti grazie a severi controlli e tecnologie all’avanguardia.

L’olio derivato dalla canapa, ha in particolare in particolare proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e immunostimolanti. Chi ne fa un utilizzo esterno, invece, avrà notato la sua azione emolliente e lenitiva, senza contare il suo supporto nella prevenzione di rughe e segni del tempo, oltreché nel trattamento delle pelli screpolate, secche o infiammate.

Ad oggi, questo prodotto viene spesso adoperato anche per la creazione di shampoo, saponi, creme e oli da massaggio.

Caratteristiche della Canapa Sativa

La Canapa Sativa è una pianta erbacea annuale, che può raggiungere i 2 o 3 metri di altezza e che appartiene alla famiglia delle Cannabaceae.

Le sue foglie sono opposte e dalla forma palmata e la sua caratteristica principale è quella di essere una pianta dioica, ovvero con fiori maschili composti da infiorescenze allungate e fiori femminili con infiorescenze più brevi e compatte.

Queste ultime, presentano brattee ricche di ghiandole che producono una resina caratterizzata dalla presenza di cannabinoidi, in particolare di THC e di CBD. Dal suo frutto e dai suoi semi, si estrae invece l’olio di canapa, famoso per le sue molteplici proprietà.

In particolare, questo si ottiene appunto dalla loro spremitura a freddo per mezzo di un frantoio. Mentre, per quanto riguarda l’olio di canapa ottenuto dalle foglie, ovvero l’olio di marijuana, questo si può invece preparare macerando le foglie di cannabis in olio di oliva.

Come sfruttare questo prodotto

Come abbiamo detto, gli oli derivati dalla canapa hanno innumerevoli proprietà e questo li rende molto utili in diversi contesti che riguardano anche la nostra salute. In particolare, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, l’olio di canapa può esserci utile nelle terapie e nella cura di infiammazioni e dolori cronici.

Chi soffre ad esempio di artrosi, artriti, dolori muscolari e articolari, troverà in questi prodotti un valido aiuto. Gli acidi grassi in esso presenti possono poi aiutare chi soffre di colesterolo alto, perché aiuta ad abbassare il livello di trigliceridi nel sangue e a diminuire così il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Per quanto riguarda i problemi cutanei, come ad esempio dermatiti atopiche, eritemi, acne, psoriasi, herpes, eczemi o prurito, esso agirà in modo antinfiammatorio grazie a un semplice massaggio, aiutando al contempo a mantenere tonica ed elastica la pelle.

Come utilizzare l’olio di canapa e quali sono le controindicazioni

Ci sono essenzialmente due modi per utilizzare l’olio di canapa. Il primo è come integratore, aggiungendo un cucchiaino o al massimo tre cucchiai al giorno a crudo, in aggiunta a insalate, contorni di verdure, ma anche yogurt o frullati e agli yogurt.

Per il secondo, invece, basterà sfruttarlo da solo o mescolato ad altri oli vegetali, come olio rilassante e antinfiammatorio per massaggi. In questo caso potremo usarlo sia sulla pelle del viso che del corpo.

Per quanto riguarda le sue controindicazioni, per fortuna questo prodotto non presenta particolari effetti collaterali. Ovviamente resta il fatto che il suo utilizzo debba essere comunque moderato, in quanto presenta di fatto un alto apporto calorico e un’azione lassativa dovuta agli oli vegetali.