Come funziona il pozzo nero: tutto quello che (ancora) non sai

0
297

Molte persone non hanno ancora ben presente che cosa sia un pozzo nero e quale scopo abbia. Per fare maggiore chiarezza su questo importante argomento, abbiamo deciso di preparare questa breve guida da leggere il più presto possibile.

Che cos’è il pozzo nero

Il pozzo nero viene installato se abiti in una zona troppo lontana per allacciare gli scarichi domestici alla normale rete fognaria. Nei punti in cui la rete fognaria è poco sviluppata, bisogna realizzare un pozzo nero per gli scarichi domestici. In poche parole, si tratta di una sorta di vasca sotterranea sistemata a un metro di profondità e di lontananza dell’abitaizone dove confluiscono tutte le acque nere e grigie prodotte in casa.

Come funziona

Il funzionamento del pozzo nero è piuttosto semplice e facile da capire. Tutti gli scarichi dei lavandini, wc, doccia, lavatrice, vasca da bagno, lavastoviglie, etc. sono collegati al pozzo nero. Per questo motivo tutte le acque entrano nel pozzo nero da dove poi non escono perché non ci sono condotte in uscita. Nel corso del tempo, il pozzo nero si riempie sempre di più. Per evitare trabocchetti versamenti di materiale pericoloso e inquinante, bisogna controllare periodicamente grazie ai pozzetti di ispezione il materiale all’interno del pozzo non raggiunga i limiti di soglia.

Come si pulisce

Il pozzo nero va svuotato periodicamente altrimenti possono esserci diversamente di materiale nel terreno circostante, inquinando lo stesso ma anche eventuali falde acquifere. In generale, il pozzo andrebbe fatto pulire una volta all’anno prenotando un autospurgo Roma. Questa tempistica può subire delle variazioni soprattutto in base al numero dei componenti della famiglia e anche alle abitudini familiari. Inoltre, bisogna sempre tener conto di interventi urgenti da prenotare ogni volta che è necessario. Per svuotare e pulire il pozzo nero gli esperti dell’autospurgo Roma prelevano tutta la parte liquida e rimuovono i fanghi depositati sul fondo e sui lati. Tutto il materiale viene poi conferito nei centri appositi di depurazione delle acque reflue.