Ecco la carta d’identità degli pneumatici: guida alle sigle

0
31

Quello degli pneumatici è davvero un pianeta a sé, con le sue regole e i suoi diktat in merito a comfort e sicurezza. Ne esistono di tutti i tipi, per intercettare al meglio le necessità di una varietà molto ampia di mezzi a quattro ruote. Per capire quali siano le caratteristiche di ciascun pneumatico sarà utile provare a leggere la ‘carta di identità’ rappresentata dall’insieme di sigle stampate in rilievo sul lato esterno. Info che potranno risultare di particolare importanza e utilità nel caso in cui si debba procedere con l’acquisto di nuove gomme auto: sempre più spesso si ricorre ai portali del web come Gomme Planet. Sono facilmente visibili e consultabili, poiché il carattere con il quale queste sigle sono impresse è piuttosto grande. Si trovano sul fianco della gomma, vi sono una serie di numeri e lettere, ciascuno dei quali rappresenta una diversa indicazione. Si tratta di un vero e proprio codice, per leggere il quale occorre comprendere i singoli riferimenti.

Così, in sequenza, troveremo un numero che esprime la larghezza del battistrada indicata in millimetri, seguito da un’altra cifra che rappresenta il rapporto tra l’altezza del lato gomma e la larghezza del battistrada in percentuale. La lettera vicino permetterà di stabilire con certezza la tipologia di struttura della carcassa di quella gomma: la lettera R indicherà una costruzione radiale, mentre la dicitura RF rivelerà un pneumatico cosiddetto Run Flat, infine un trattino identificherà un pneumatico di tipo convenzionale. Troveremo vicino poi il numero che specifica il diametro di quel cerchio (in pollici) e ancora l’indicazione numerica dell’indice di carico massimo che quella gomma è in grado di sopportare, con una lettera che specifica la velocità massima (ad esempio la lettera H corrisponde a 210 km/h).

I simboli delle gomme invernali e altri codici

Le gomme invernali, dette anche termiche, si caratterizzano per la presenza sul loro fianco di alcuni simboli peculiari. Sono inoltre riconoscibili dalla particolare struttura del battistrada, fatto in modo da raccogliere e intrappolare la neve tra le lamelle (questo consente una guida più fluida e una migliore tenuta di strada). Il simbolo degli pneumatici da neve è ‘M+S’ ovvero mud and snow (letteralmente fango e neve), ma in caso di modelli fatti per assicurare prestazioni di più alto livello è presente il simbolo di una montagna con tre picchi e dentro un fiocco di neve stilizzato, detta three peak mountain snow flake, oppure sono raffigurati dei cristalli di neve.

Una simbologia che ha il chiaro intento di precisare come la specifica mescola e il disegno di quella gomma risultino particolarmente performanti in caso di strade innevate o di fondo stradale freddo o ghiacciato. Quanto al simbolo del cristallo di neve, si tratta di una convenzione in grado di certificare come quella gomma sia corrispondente a certi standard produttivi e assicurare che abbia superato determinati test di qualità. Ma dalla ‘lettura’ della gomma è possibile trarre anche ulteriori informazioni, ad esempio la sua ‘età’: è presente un codice composto da quattro cifre (chiamato DOT) che sta a indicare con i primi due numeri la settimana di produzione mentre con gli altri due l’anno.