5 tipi di pavimenti che puoi installare durante la ristrutturazione

0
720
  1. Le piastrelle. Uno dei pavimenti più usati in assoluto sono le piastrelle che vantano una gamma ampissima di colori, stili, misure, affetti etc. così sei sicuro di trovare quello che fa al caso tuo. Il pavimento in piastrelle si usa soprattutto negli ambienti più umidi e dove ci sono degli elettrodomestici che usano acqua come la lavanderia.
  2. La resina. Un pavimento che viene usato poco è quello in resina che invece ha delle proprietà ottime sotto diversi punti di vista. La resina si cola in un unico strato senza che vi siano spezzettature nella superfice, la quale sembrerà più ampia di quello che è in realtà, così da essere perfetta per gli ambienti più piccoli come può essere il bagno.
  3. Il cotto. Il pavimento in cotto è praticamente un tipo di piastrella solo che il materiale usato è diverso. È una tipologia che si addice di più a uno stile rustico perciò se hai intenzione di creare un ambiente di questo tipo, allora il cotto è proprio ciò che fa al caso tuo. il suo colore caldo della terra dona calore e si sposa benissimo con mobili in legno.
  4. Il parquet. Il parquet in legno resta uno dei pavimenti più amati e usati che ha il vantaggio di donare subito carattere alla stanza perché arreda già di suo. La scelta delle diverse essenze, dalle più chiare alle più scure passando dai bruni e dai rossicci, è importante per il tipo di arredo che dopo vuoi realizzare perciò scegli con attenzione l’essenza di legno tenendo presente anche il costo che è piuttosto alto.
  5. Il marmo. Il marmo è infine una scelta che puoi adottare quando sei alle prese con la posa pavimenti durante la ristrutturazione edilizia. Si tratta di lastre che hanno dei disegni e colori diversi ogni volta che si adattano a un ambiente elegante, ricercato ma anche con mobili di antiquariato nonché di design per un effetto stravagante.

Maggiori dettagli sono sul portale dedicato www.ristrutturazioniediliroma.com .