Avete bisogno di un prestito e state pensando di chiedere la cessione del quinto sullo stipendio, ma non avete idea di come funzioni e di come fare per ottenerlo?

La cessione del quinto sullo stipendio, ma anche sulla pensione, è un finanziamento di tipo non finalizzato, ossia non vincolato all’acquisto di prodotti o servizi indicati in fase di richiesta.

Rispetto ad altre tipologie di prestito, risulta molto più semplice da ottenere, in quanto non richiede particolari garanzie, e permette di ottenere una rateizzazione che può arrivare fino a 10 anni.

In questo articolo, oltre a scoprire tutti i vantaggi della cessione del quinto, vi spiegheremo come procedere per richiedere questo tipo di prestito.

Cessione del quinto: che cosa significa

Il nome del finanziamento permette di comprendere immediatamente di cosa si tratta: la cessione del quinto dello stipendio oppure, in alcuni casi, sulla pensione, al fine di restituire il denaro ottenuto.

In parole semplici, questo prestito prevede che l’ammontare massimo delle rate mensili venga calcolate a partire da quello dello stipendio o della pensione e non possa essere superiore al 20% del loro importo. Se ad esempio si dispone di uno stipendio pari a 1600 euro al mese, l’importo delle rate mensili non potrà essere superiore a 320 euro.

Questo aspetto rende molto più semplice restituire il denaro senza incorrere in problemi di natura economica; inoltre, grazie al fatto che la somma non deve essere pagata direttamente dal richiedente, ma viene trattenuta sulla busta paga o sul cedolino della pensione e versata dal datore di lavoro o dall’istituto di previdenza, non si corre nemmeno il rischio di incorrere in dimenticanze o di trovarsi senza credito sufficiente sul conto corrente.

Come richiedere la cessione del quinto

Chi desidera richiedere la cessione del quinto sullo stipendio non deve fare altro che individuare un istituto di credito affidabile che offra questo tipo di prestito, verificare di possedere tutti i requisiti richiesti e portare i documenti in filiale, previo appuntamento.

Alcune banche offrono ai propri clienti la possibilità di effettuare una simulazione del prestito online, così da valutare l’ammontare effettivo delle rate mensili in base alla somma di cui si ha bisogno. È importante ricordare che la rata comprenderà, oltre alla quota da restituire, anche gli interessi e altre spese accessorie.

Quali documenti servono

Per richiedere questo tipo di prestito, è sufficiente allegare alla domanda le ultime buste paga ricevute, un documento di identità e il codice fiscale. Nel caso in cui si desiderasse ottenere un prestito con cessione del quinto sulla pensione, sarebbe necessario presentare, al posto delle buste paga, il cedolino della pensione.

Come si può intuire, si tratta di un finanziamento che può essere ottenuto esclusivamente da lavoratori dipendenti, sia pubblici sia privati, e dai pensionati, laddove la banca offra tale servizio. Risultano invece esclusi i lavoratori autonomi, gli artigiani, gli imprenditori e i disoccupati.

Tutti questi soggetti potranno comunque fissare un appuntamento presso la banca scelta, così da trovare una soluzione di prestito adatta alle proprie esigenze e caratteristiche, in base alle garanzie che sono in grado di fornire, alla somma di cui hanno bisogno e al numero di rate che vorrebbero ottenere.

Su questo sito utilizziamo i cookie per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche anonime (cookie statistici) e per mostrare opportunamente servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie Policy