Barbecue da giardino: cosa c’è da sapere e come sceglierlo

0
305

Se gli spazi esterni della propria casa lo permettono, quello di un barbecue si può rivelare un acquisto intelligente e gradito davvero a tutta la famiglia: nelle serate estive non c’è niente di più divertente e gustoso, infatti, di una grigliata in compagnia e un picnic in giardino può salvare tante domeniche primaverili quando, per un motivo o per un altro, non ci si può allontanare da casa. Aver letto su MondoPrezzo o su altri siti simili di promozioni speciali e prezzi scontati per griglie e barbecue da esterno può essere, insomma, la spinta decisiva all’acquisto ma cosa c’è da sapere assolutamente su questo tipo di oggetti? e come scegliere al meglio? Proviamo a rispondere a queste e altre simili domande, a partire da una considerazione: si fa presto a parlare di barbecue da esterno ma, oggi, sotto questa categoria rientrano in realtà una serie di oggetti molto diversi tra di loro, dal più tradizionale braciere al più moderno barbecue a infrarossi. Anche le fasce di prezzo di barbecue e griglie da esterno sono delle più varie: si va dalle poche decine di euro per gli oggetti più semplici come un piccolo barbecue portatile, alle migliaia di euro per barbecue in muratura.

Tipologie, materiali e destinazioni d’uso dei principali barbecue da esterno

La prima cosa da chiedersi è, allora, quanto e come si intende utilizzare il barbecue da giardino. Se non si è soliti organizzare grigliate a casa con gli amici, se la cottura alla brace non è il proprio forte o se, per quanto si amino le pietanze ai ferri, si ha poco tempo da dedicare al barbecue è inutile, infatti, spendere una cifra notevole per una soluzione come un barbecue in muratura o un barbecue a gas che si utilizzeranno pochissime volte ed è meglio optare, invece, per soluzioni decisamente più versatili come un barbecue elettrico, che al bisogno può essere utilizzato anche in casa per esempio, o decisamente più economiche come un barbecue a carbone, tanto più che in commercio si trovano oggi ottimi oggetti che assicurano risultati sani e gustosi. Allo stesso modo, i più attenti alla salute potrebbero apprezzare soluzioni più moderne come quella di un barbecue a infrarossi per esempio: in questo caso, infatti, i cibi vengono cotti su una piastra di ceramica e, non essendo a contatto diretto con la fonte di calore, mantengono più intatte le proprie proprietà organolettiche e nutritive. Certo, per gli amanti delle grigliate in grande stile un tradizionale barbecue a legna rimane la scelta ideale. Anche in questo caso, però, le considerazioni da fare sono tante: quanto sono ampie griglia e superficie di cottura? di che materiali sono fatte soprattutto le componenti a diretto contatto con il calore e quanto risultano sicure per chi usa il barbecue e innocue per gli alimenti? quanto è facile assicurarsi l’igiene del barbecue dopo l’utilizzo? Una buona scheda prodotto dovrebbe rispondere a tutte queste domande e il resto lo fa, senza dubbio, la propria esperienza da amanti del bbq.