Armadio: come scegliere quello giusto…e in stile con la propria casa

0
408

Che tu stia arredando ex novo casa o che, invece, abbia bisogno di sostituire singoli pezzi del tuo arredamento non importa: quella di un armadio – per la camera da letto, per il guardaroba, per la cameretta dei bambini, eccetera – non è certo una scelta che dovresti prendere su due piedi, senza fare una serie di necessarie considerazioni, senza consultare il tuo architetto o esperto di interni di fiducia (se ne hai uno) o spulciare siti come ArmadieGuardaroba.it e blog dedicati a casa e arredamento. La ragione è una e semplice: si tratta quasi sempre, e a meno di non ricorrere a soluzioni molto commerciali, di una spesa consistente, forse la più consistente che dovrai affrontare nel rimodernare i tuoi mobili, e per questo non ci si può permettere errori e ripensamenti. Non c’è niente di peggio, del resto, di un armadio che non è delle dimensioni giuste, le cui finiture stonano con il resto dei mobili nella stanza e con lo stile della casa o che, peggio, si rivela poco funzionale. Proviamo a capire insieme, insomma, di cosa tenere conto nella scelta dell’armadio.

Guida essenziale alla scelta dell’armadio

Le dimensioni della stanza, innanzitutto. Soprattutto se vivi in appartamento e non da solo sai bene, infatti, quanto è difficile avere a disposizione ambienti ampi e quanto è importante, allo stesso tempo, riuscire a ottimizzare gli spazi: un armadio ingombrante, insomma, non è un errore a cui si rimedia facilmente. Per una camera da letto particolarmente piccola o per un corridoio o un disimpegno che vuoi trasformare in spazio per il guardaroba, così, la soluzione ideale, più che quella di un armadio a battenti, potrebbe essere quella di un armadio a scomparsa o di un armadio scorrevole per esempio. Lo stesso vale per mansarde e soppalchi: qui un elemento di complicazione, però, potrebbe essere soprattutto l’altezza dell’armadio e, sebbene la maggior parte di aziende e mobilifici commerciali abbia ormai in catalogo soluzioni ad hoc e modulabili, in qualche caso potrebbe essere necessario acquistare un armadio su misura.

Lo stile della propria casa è l’altro elemento imprescindibile di cui tenere conto nella scelta dell’armadio: tutto, dalle forme alle finiture e ai materiali, deve avere infatti un aspetto armonico. Questo non vuol dire che, con un po’ di creatività o con l’aiuto di un professionista dell’interior design, non si possa giocare e combinare, per esempio, le linee minimal di una camera da letto in stile industrial con un armadio importante o di antiquariato: basta trovare il giusto equilibrio, la formula che meglio esprima la personalità propria e dalla propria casa.

Guai a trascurare, infine, l’elemento praticità: un armadio deve servire soprattutto a tenere in ordine i tuoi capi, i tuoi accessori ed è molto importante, per questo, che sia dotato di cassetti, scaffali, scompartimenti diversi e da poter organizzare al meglio in modo da aver tutto a portata di mano ma, anche, di uno specchio per esempio o di aste a cui poter appendere capi come giacche, cappotti, abiti eleganti, eccetera.