Smalto gel: a cosa serve e come si utilizza

0
73

Una manicure perfetta offre il risultato di mani belle, curate ed eleganti, e oggi, per raggiungere questo obiettivo, il mercato offre tanti prodotti interessanti, tra cui si distinguono gli smalti semipermanenti e i gel per unghie.

Entrambi questi prodotti permettono di realizzare un manicure perfetta e di avere mani eleganti e chic, ovviamente, per ottenere il risultato desiderato, è necessario ricorrere ai prodotti e alle tecniche adatti.

Cosa è lo smalto gel per unghie e quando si rivela utile

Lo smalto gel è un prodotto destinato prevalentemente all’uso professionale, che permette non solo di decorare e abbellire l’unghia, ma anche di modificarne la conformazione, la lunghezza e lo spessore. Inoltre, l’uso dello smalto gel si rivela ideale in tutte quelle occasioni in cui le unghie si presentino fragili e facili a scheggiarsi, oppure corrose e danneggiate dall’uso di detersivi e altri prodotti.

Ricostruire le unghie con il gel non è un lavoro facile: occorre manualità, esperienza e molta precisione. Per tale ragione si consiglia di rivolgersi ad un centro estetico specializzato nella ricostruzione professionale delle unghie, accertandosi che utilizzi prodotti di qualità elevata.

Infatti, oltre alla preparazione delle unghie, la cui superficie deve essere ben levigata, una volta applicato il gel occorre lavorarlo e modellarlo con accuratezza, per ottenere la forma che si desidera. Al termine dell’applicazione, è necessario esporre il gel ad una fonte luminosa specifica, una lampada UV o Led, per consentire al prodotto di polimerizzarsi e di resistere bene alle normali attività quotidiane senza risentirne.

La manicure con gel unghie professionale ha una durata anche di tre / quattro settimane, prima di ripeterla occorre rimuovere lo strato precedente e, anche in questo caso, si tratta di un’azione che richiede esperienza e conoscenza della tecnica: l’uso delle apposite lime, se non corretto, potrebbe infatti danneggiare facilmente le unghie.

I trattamenti di questo tipo possono essere effettuati con gel trasparente, da completare con uno strato di smalto colorato, sia tradizionale che semipermanente, e con gel già colorati. Lo smalto gel è ideale anche per realizzare piacevoli effetti di nail art ed è indicato anche per chi ha il vizio di modersi le unghie.

La necessità di disporre di diversi strumenti e i tempi piuttosto prolungati che questo trattamento richiede, lo rende molto complicato da realizzare in autonomia, a meno che non si possiedano competenze particolari.

Le differenze con lo smalto semipermanente

Lo smalto semipermanente è molto meno complicato e più rapido da applicare, inoltre una seduta di manicure professionale di questo tipo ha un costo sicuramente inferiore. Chiaramente anche la durata non è la stessa: lo smalto semipermanente si conserva in media due o tre settimane al massimo. Si tratta inoltre di una soluzione specificamente decorativa, che non permette la ricostruzione delle unghie danneggiate.

Anche lo smalto semipermanente necessita della polimerizzazione tramite lampada apposita, UV o Led, mentre la rimozione risulta essere molto più semplice di quella del gel. Si sta inoltre diffondendo l’uso di uno smalto semipermanente che non richiede l’uso della lima per essere rimosso, ma semplicemente di un solvente apposito che ne facilita il distacco.