Sardegna low cost: con un buon piano non è impossibile

0
80

Per chi vuole fare una vacanza spendendo il meno possibile ed è disposto a scendere a qualche compromesso non è detto che debba per forza scegliere destinazioni facili ed economiche, anche perché per le mete più “in” è comunque sempre possibile trovare la giusta soluzione.

Viaggiare low cost è possibile, praticamente sempre, bisogna però adattarsi e organizzarsi bene. Un classico delle vacanze estive in Italia è la Sardegna. Questa meta è vista spesso come un miraggio di lusso, ma non deve essere così necessariamente. Fare una vacanza in Sardegna spendendo poco si può e vi spiego subito come si fa.

  1. Non dimenticare di mettere in valigia tanta voglia di divertirti, di scoprire e provare cose nuove. In Sardegna si mangia bene e si beve bene, ci sono tante sagre ed eventi in cui si può venire a contatto con la tradizione locale e i sardi hanno tante storie pazzesche da raccontare.

Come organizzare una vacanza in Sardegna spendendo poco

Prima di tutto devi sapere che la Sardegna di lusso, quella con le spiagge super attrezzate e gli yacht non sono quelle più belle perché sono snaturate ormai. In questi luoghi si consiglia di andare a fare un giretto per curiosità, magari la sera quando si accende la movida, ma per andare al mare sono di gran lunga meglio le spiaggette più selvagge. Essendo meno turistiche (si fa per dire) costano meno in generale, come servizi e come ristorazione.

Le spiagge più belle in Sardegna non sono attrezzate e quindi, a meno che non trovi un albero tutto tuo, dovrai portare con te un ombrellone quantomeno per le ore più calde (sopratutto con bambini). I trasporti pubblici sardi (purtroppo va detto) non sono il massimo ed è per questo che la cosa migliore è avere un mezzo proprio.

Alla luce di tutto questo il consiglio è quello di raggiungere l’isola con la propria auto (o camper ancora meglio) con i traghetti per la Sardegna low cost. Il costo è uguale, o inferiore, rispetto ai voli aerei, ma si ha il grande vantaggio di poter portare con sé tutta la propria attrezzatura da spiaggia, borse frigo o anche quello che occorre per i propri sport preferiti (snorkeling, surf, bicicletta) etc. Così facendo si potrà muoversi in autonomia per tutta l’isola senza problemi.

Alloggio low cost

Le soluzioni più economiche per alloggiare in Sardegna sono il campeggio e l’appartamento in affitto. Esistono in realtà anche degli ostelli, ma per molti richiedono un po’ troppi compromessi e non sono pratici. Con un bel appartamento è possibile cucinare e prepararsi anche il pranzo al sacco senza problemi. In questo modo sarà possibile muoversi liberamente, in autonomia, senza orari.

Questo è perfetto sia per le famiglie, che hanno orari propri e a cui servono una cucina e spazi domestici per rilassarsi, ma anche per i gruppi di amici, che magari dopo una notte in discoteca vogliono fare uno spuntino notturno tutti insieme. In caso di pioggia o se si desidera riposare una sera, con un appartamento è possibile per esempio ordinare delle pizze d’asporto e fare qualche gioco da tavolo.