Il calciomercato rossonero tra fumate nere, rinnovi e prospettive per il futuro

0
401

Il calciomercato rossonero di questo gennaio si è concluso con un nulla di fatto: la rosa di Gennaro Gattuso infatti non ha avuto innesti di alcun genere, forse anche a causa delle difficoltà societarie in  materia di rifinanziamento del debito.

Hector Herrera: un centrocampista duttile adatto a rinforzare la mediana rossonera

Tuttavia le voci di mercato per la prossima estate cominciano già a trapelare: obiettivo di Fassone e Mirabelli sarebbe in primis il centrocampista messicano attualmente inforza al Porto Hector Herrera.

Il giocatore, 28 anni, si dimostra essere dotato della sufficiente esperienza internazionale e della duttilità tecnica necessaria per mettere mano a un reparto molto delicato all’interno dello scacchiere rossonero, nel quale Herrera potrebbe fungere sia da mediano che da esterno puro.

Il contratto di Herrera è in scadenza nel 2019 e attualmente prevede una clausola rescissoria di ben 40 milioni di euro, che in estate potrebbe già però dimezzarsi.

Mirabelli tiene gli occhi addosso a Leon Bailey del Leverkusen

Altro talento nel mirino del direttore sportivo Mirabelli è Leon Bailey del Bayer Leverkusen, centrocampista classe 1997 che gioca prevalentemente sulla corsia di sinistra, ma che all’occorrenza si dimostra essere anche un ottimo trequartista.

La sua esperienza in Bundesliga di 19 partite disputate ha portato in dote al giocatore ben 10 reti e 5 assist, dimostrando un’attitudine offensiva e una buona visione di gioco.

La Samp prova a trattenere Strinic

Da segnalare poi la volontà della Sampdoria di trattenere il difensore Ivan Strinic, di recente già accostato al Milan in una trattativa che ha già di fatto l’accordo con il giocatore.

Nonostante le resistenze della società blucerchiata, l’affare Strinic sembra essere destinato ad andare in porto nella prossima estate.

Il rinnovo di Patrick Cutrone, il vero colpo di mercato rossonero

Se il calciomercato rossonero del futuro si dimostra essere ancora nebuloso, l’unica certezza attuale si chiama Patrick Cutrone. Il giocatore classe 1998, cresciuto nelle giovanili del Milan, starebbe già discutendo in termini di un suo rinnovo contrattuale col club di Via Aldo Rossi, e ha già beneficiato nello scorso settembre di un ritocco dell’ingaggio.

Le sue straordinarie prestazioni in campionato – in cui di recente ha segnato una doppietta nel 4-0 rifilato alla Spal e un discusso gol di gomito contro la Lazio in casa a San Siro – hanno fatto sì che Fassone e Mirabelli abbiano deciso già di rinnovare entro la fine del mese prossimo il suo contratto, blindando così la sua permanenza in rosa.

Gli ottimi rapporti con il mister Gattuso, così come il suo attaccamento alla maglia e la sua grinta, lo hanno fatto poi divenire tra i tifosi un vero e proprio idolo, mettendo così a tacere i malumori di fine d’anno dovuti all’esonero di Montella e ai risultati altalenanti in campionato.

La strategia del calciomercato rossonero sembra dunque essere quella di puntellare i giocatori cardine della rosa di Gattuso, puntando sulla freschezza, lo spirito di sacrificio di giovani quali Locatelli, Calabria e lo stesso Cutrone, che nella gestione attuale hanno dimostrato di essere cresciuti sia in termini di prestazione che di mentalità.