Pro e contro delle porte filomuro o rasomuro

0
291

La porte interne a filo muro stanno riscuotendo un grandissimo successo al giorno d’oggi, al punto da essere diventate un vero e proprio must have per i più attenti all’interior design. D’altronde, incarnano alla perfezione quello stile minimalista che è tipico della casa contemporanea, dove le decorazioni si riducono all’essenziale e lo spazio diventa pulito, lineare. Le porte rasomuro meritano dunque di essere prese in considerazione, oggi più che mai, se si è alle prese con la scelta delle finiture interne della propria nuova casa. Vediamo però pro e contro da conoscere su questa soluzione sempre più gettonata.

Porte filomuro: caratteristiche e particolarità

Prima di andare a vedere nel dettaglio quali siano i vantaggi e gli svantaggi di questa soluzione, vale la pena chiarire brevemente di cosa si tratta. Le porte filomuro si distinguono da quelle tradizionali per via dell’assenza di stipiti e cornici e per il fatto che una volta installate non sporgono nemmeno di un millimetro rispetto alla parete. Al contrario, possiamo dire che si confondono con il muro stesso, creando un interessante effetto estetico.

I vantaggi delle porte filomuro

Le porte filo muro rappresentano oggi una soluzione sempre più gettonata, perché offrono notevoli vantaggi, anche e soprattutto dal punto di vista estetico ma non solo. Naturalmente, parliamo di soluzioni che si prestano perfettamente per una casa arredata in stile contemporaneo e minimalista. Essendo infatti prive di stipiti e di cornici, queste porte interne vanno quasi a scomparire e consentono di ottenere un impatto estetico molto più lineare, ordinato ed essenziale rispetto alle porte tradizionali.

Non solo: le porte filomuro permettono anche di raggiungere un altissimo livello di personalizzazione degli ambienti. Si possono infatti creare degli effetti ottici dipingendo la parete e la porta del medesimo colore e facendo scomparire completamente quest’ultima o al contrario si può giocare sui contrasti cromatici.

A livello di resa, invece, un vantaggio delle porte filomuro è che sono molto meno evidenti rispetto a quelle tradizionali e ciò consente di ampliare otticamente la superficie della stanza. Sono dunque l’ideale anche per quegli ambienti di piccole dimensioni.

Infine, un ultimo grande vantaggio delle porte filomuro riguarda la loro praticità. Pulirle è infatti nettamente più semplice e comodo, proprio perché sono prive di stipiti, di cornici e di qualsiasi elemento sporgente.

Gli svantaggi delle porte filomuro

Se come abbiamo visto i vantaggi delle porte filo muro sono parecchi, lo stesso non si può dire degli svantaggi che in realtà sono alquanto limitati. A ben vedere, non esistono dei veri e propri contro ma solo dettagli che conviene sapere prima di progettare un’intera abitazione provvista di porte filo muro. Queste soluzioni sono in media più costose rispetto a quelle tradizionali ed ecco il primo svantaggio: si spende di più, anche se il prezzo sta scendendo rapidamente e sta diventando sempre più abbordabile.

Inoltre, per installare una porta di questo tipo è necessario rivolgersi ad un professionista che sia esperto e che sappia garantire un lavoro a regola d’arte. L’effetto finale è influenzato parecchio dall’abilità dell’installatore, che deve essere preciso e scrupoloso.